Logo oculistica

AZIENDAULSS 9 PRESIDIO OSPEDALIERO DI TREVISO

Logo Ulss - link al sito

AMBULATORIO FOTODINAMICA
Unità Operativa Oculistica

Dove siamo | Domande frequenti | Chi siamo | Contatti | Mappa del sito | Modulistica


PAGINA INIZIALE

SERVIZI


Amb. urgenze
Amb. divisionale
Amb. cornea
Amb. chiurigia plastica ed orbito palpebrale
Amb. glaucoma
Amb. patologie vitreo retiniche
Amb. elettrofisiologia
Amb. ortottica e pleoottica
Amb. campimetria
Amb. topografia corneale, biomicroscopia endoteliale, pachimetria corneale
Amb. ecografia
Amb. Terapia Laser
Amb. maculopatie
Amb. fotodinamica
amb. angiografia retinica

Certificazione di “malattia rara”

ATTIVITA' CHIRURGICA


L’ambulatorio esegue valutazioni e visite oculistiche di controllo in pazienti affetti da maculopatie e candidati o sottoposti a terapia fotodinamica.

UBICAZIONE
Ambulatorio oculistico Edificio n° 12 Piano 1°

ORARI
Il mercoledì con orario 11.30-13

PRENOTAZIONI
C.O.P. Ospedale Ca’ Foncello
C.U.P. Borgo Cavalli,42

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA
Impegnativa SSN del medico oculista dell’U.O. allegata al modulo di prenotazione
oppure
Richiesta del medico oculista proponente con documentazione clinica precedente


INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO

Nella diagnosi e studio delle patologie retiniche la angiografia retinica ha un ruolo di fondamentale importanza.
Il Servizio di Angiografia retinica dispone delle più moderne apparecchiature per poter eseguire la angiografia retinica con fluoresceina (FAG) e con verde indocianina (ICG).

UBICAZIONE
Ambulatorio oculistico Edificio n° 12 Piano 1°

ORARI
dal lunedì al giovedì dalle ore 7.30 alle ore 14.00

PRENOTAZIONI
Centro Ospedaliero Prenotazioni -COP-
Ca' Foncello tel 04223221-322693



ESAME ANGIOGRAFICO CON FLUORESCEINA (FAG) è un esame che, previa iniezione endovenosa, consiste nella acquisizione con scatti in rapida successione di immagini digitalizzate ad alta risoluzione.
La durata dell'esame è di circa 15 minuti.
E' fondamentale che per una migliore qualità e quantità di informazioni ci sia la collaborazione attiva del paziente.
Consente di studiare la circolazione della retina e le alterazioni dei vari strati di cui la retina è costituita.
E' utile nelle  maculopatie, nella retinopatia diabetica, nelle vasculopatie, malattie infiammatorie corioretiniche e nelle neoplasie del segmento posteriore .

ESAME ANGIOGRAFICO CON VERDE INDOCIANINA (ICG) è un esame che  viene eseguito con le stesse modalita della FAG.
La durata dell'esame è di circa 1 ora.
Consente di studiare le malattie che hanno origine nelle strutture vascolari sottoretiniche .
Spesso viene associata alla ICG l'esecuzione della FAG.

TERAPIE CON FARMACI ANTI VEGF sono terapie eseguite con farmaci inibitori della neovascolarizzazione oculare, nenominati farmaci anti VEGF, che trovano applicazione in diverse forme di malattie retiniche e particolarmente in alcune forme di maculopatia. Tali farmaci devono essere ineittati all'interno dell'occhio tramite una iniezione endovitreale, che deve essere eseguita nella sala operatoria della Divisione. I pazienti candidati all' esecuzione di tali terapie devono essere valutati preventivamente dai medici della Divisione, previo contatto con il Servizio di Angiografia Retinica della Divisione chiamando il numero 0422 322 558.

TERAPIA FOTODINAMICA

    E' una terapia che prevede l'iniezione di una sostanza particolare, la verteporfina, che una volta attivata con una particolare sorgente luminosa (laser), produce il rilascio di radicali liberi che provocano necrosi dei piccoli vasi e del tessuto circostante.    Attualmente uno dei maggiori problemi da risolvere in oculistica è rappresentato dalla maculopatia degenerativa senile, patologia purtroppo in costante aumento.    Questa maculopatia può evolvere in forma atrofica, a lenta evoluzione, oppure in forma essudativa, ad andamento rapidissimo con distruzione della regione maculare in poco tempo.    La forma essudativa è caratterizzata dalla comparsa sotto la retina di vasi anomali che originano dal sottostante tessuto coroideale, denominati CNV (Choroidal New Vessels), che producono essudazione di siero e sangue con sconvolgimento della anatomia della zona maculare.    La terapia laser convenzionale è in grado di fotocoagulare e distruggere questi vasi, bloccando il fenomeno essudativo, ma ciò avviene provocando una distruzione di tutto il tessuto retinico. E' attuabile se il ciuffo di neovasi è ben individuabile e non è localizzato al centro della macula stessa, regione denominata fovea. Quindi tale trattamento è applicabile con discreti risultati alle forme di neovascolarizzazione "extrafoveali ed a limiti ben definiti".    Definire la sede ed i limiti della neovascolarizzazione  è una cosa estremamente difficile che richiede molta esperienza clinica e di angiografia retinica, sia con fluoresceina che con verde indocianina.    Purtroppo poi, in circa il 70% dei casi, i limiti delle neovascolarizzazioni senili non sono evidenziabili.    Quindi il trattamento laser convenzionale è applicabile ad un numero molto ridotto di pazienti, richiede un attento controllo successivo poichè le recidive sono molto frequenti.    La fotodinamica ha un forte razionale in questo quadro: si inietta il farmaco che si concentra nlle membrane neovascolari, si irradia poi la retina con un laser dosato in modo da attivare il farmaco, ma da non fotocoagulare la retina circostante, ottenendo la chiusura selettiva dei neovasi.
Per ulteriori informazioni tel. 0422-322558



G
ruppo Angiografico Triveneto

Sin dal 1991 alcuni oftalmologi dell'area triveneta particolarmente interessati allo studio ed alla terapia delle patologie retiniche hanno sentito l'esigenza di creare delle opportunità di reciproco confronto e scambio di esperienze professionali.    
Tale esigenza si è concretizzata nella organizzazione di periodici incontri caratterizzati da un taglio particolarmente pratico ed informale, improntato soprattutto sulla discussione di casi clinici controversi o di particolare interesse.    
Questa semplice formula, molto comune all'estero, ha sin dall'inizio riscosso molto successo testimoniato dalla notevole partecipazione agli incontri di moltissimi colleghi, che spesso hanno in prima persona arricchito le riunioni proponendo i propri casi e partecipando con entusiasmo alle discussioni.    
L'esperienza di questi anni, cementando la stima e conoscenza reciproca tra i promotori dell'iniziativa, ha fatto nascere la volontˆ di proseguire nell'organizzazione di tali iniziative ma associandole ad altre attivitˆ di tipo scientifico e divulgativo di livello diverso, quali incontri con esperti italiani e stranieri, organizzazione di corsi, conduzione di studi policentrici.    
A questo scopo è divenuto necessario dotarsi di una struttura organizzativa definitiva che si è concretizzata nel novembre 1998 nella costituzione di una associazione , che comprende i promotori delle iniziative di questi anni.    
La sede della Associazione è il Servizio di Angiografia Retinica della U.O. di Oculistica dell'Ospedale di Treviso, sede che ha tenuto a battesimo e seguito tutti i passi di questo gruppo.  
I soci fondatori sono i seguenti: 

   
Dott. Maurizio Battaglia Parodi - Trieste -   
Dott. Giorgio Boschi - Treviso    
Ortottista Carla Del Sal - Treviso    
Dott. Giacomo Panozzo - Verona    
Dott. Stefano Piermarocchi - Padova    
Dott. Sandro Saviano - Trieste   
Dott. Giuseppe Scarpa - Treviso    
 

ambulatorio urgenze - paesaggio invernale

 
Torna alla pagina iniziale